KUABAFORUM  2021
KUABAFORUM 2021
Tenda | Profilo (attico) | Che si dice | Collioni | Rinfaccia | Fotti
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 KuabaForum
 PADDOCK
 TERRUZZI SU AYRTON....
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 5

akuma
Re WTCC World Champion & Italian Clio Cup

Italy
3123 Posts

Posted - 25/02/2009 :  17:20:18  Show Profile  Visit akuma's Homepage  Click to see akuma's MSN Messenger address  Reply with Quote
Giorgio Terruzzi, che a mio modesto parere insieme a Flavio Tranquillo e Rino Tommasi è uno dei tre più grandi giornalisti sportivi che l'Italia abbia espresso ha scritto queste parole su Ayrton, molti di voi le avranno lette, ma per chi non lo avesse fatto, mi sono capitate fra le mani e mi sembrava un bel pensiero fargliene dono...

GRAZIE MAGIC


"Cosa è rimasto di Ayrton Senna, ciauscuno lo sa per conto propio,il suo casco che passa e va,il gesto del braccio, della mano, un segno sull'asfalto,il timbro della sua voce, è rimasta comunque un intensità perchè intenso fu sempre, al punto da morire cosi davanti a tutti, mentre eravamo convinti da lui soprattutto che fosse bravo,dotato,perfetto al punto da sembrare invulnerabile.
Era un ragazzo esposto, attraversato dai sentimenti, dal talento che dentro di lui per qualche magia rimbalzava,tornavano, restituiti tra di noi , sino all'ultimo sino ad una fine anche quella pubblica e per questo dolorosamente indimenticabile.
E' stato un ragazzo fortunato, anche se raramente felice, come se le sue ricchezze lo obbligassero ad un compito, a restituire pure lui in continuazione qualcosa prezioso, come se avesse a che fare con un dovere, un espiazione, per questo forse ostentava un furore, che nessuna vittoria, nessun record, riuscivano ad estinguere o avessero estinto mai, ostentava un conto aperto con se stesso anche se sembrava addebbitato agli altri, a chi voleva batterlo, a chi ostacolava un proponimento, una sete segreta.
I lampi avevano una coda d'ombra visibile come la scia di una cometa, contenevano un unicità formidabile ed offrivano un compegno di tenerezza alla violenza della corsa, del rumore, della velocità, poi per qualche via anche quella imprevista Ayrton ce la faceva, abbandonava la sua guerra, respirava e te lo trovavi all'improvviso li in una tregua che ancora oggi fa venire voglia di chiamarlo, di tenerlo vicino, sotto un pergolato a bere una birra piccola,una limonata recuperando un tempo prezioso e perduto.
Ayrto Senna è morto 13 anni fa primo maggio del 1994 aveva 34 anni, con la malinconia che ci accompagna, con l'orgoglio che fu suo ed è rimasto nostro lo ricordiamo ora, ci sono le parola di cosa fù e come, ci sono delle testimonianze preziose e commoventi, c'èAyrton con quelle sue frasi dense che dava cercando di spiegare un senso all'apparenza suo soltanto, in realtà comprensibile al punto da tenerci vicini, qualcosa che infatti funzionò, resiste e funziona che comprime il tempo e trattiene un tutto come se ci fossimo appena salutati, oi ciao! Tanto ci si rivede, ci incontriamo di certo di nuovo, subito,domani, tra un po.
Accaddè dentro un fine settimana che sembra un capriccio del destino, una cattivaria, accaddè troppo presto per darci una ragione, troppio tardi per provare a dimenticare, non avevamo soltanto un pilota da raccontare per sempre, avevamo una persona capace di offrire un integrità di comunicare non semplicemente i gesti del correre ma anche ciò che quei gesti felici e rabbiosi determinavano.
Avevamo un uomo che vinceva o perdeva come nessuno, eppure poco dopo, poco prima ci somigliava, somigliava ad un immagine che rincorrevamo andando dietro propio a lui, integrità infatti abbianta ad una religiosità che Ayrton era riuscito a definire scoprendo prima della fine purtroppo una pace, uno scampolo di sereno.
Questo piu di altro ci è servito e ci serve, Ayrton Senna è morto correndo, aveva fatto in tempo ad accettare la propia natura, c'è in tutto questo una pietà, un conforto sottilissimo, c'è persino un insegnamento, il resto, i suoi scarti, i suoi avversari, questo processo assurdo che non c'è sono cose che cntano meno, che non ci riguardano che Ayrton avrà dimenticato, possiamo fare senza noi e lui, pur continuando a guardarci a stare insieme......."

...se mi chiedi di spiegartela... non puoi capirla... E.F.




Ayrton76
er Brugola

Italy
2177 Posts

Posted - 25/02/2009 :  17:39:30  Show Profile  Visit Ayrton76's Homepage  Click to see Ayrton76's MSN Messenger address  Reply with Quote
.

"E' strano. Proprio quando penso di essere andato il più lontano possibile, scopro che posso spingermi ancora oltre.."
Go to Top of Page

CiaBatta
I segni paragrafemici prima di tutto

Italy
3319 Posts

Posted - 25/02/2009 :  18:36:24  Show Profile  Visit CiaBatta's Homepage  Reply with Quote
quote:
Originally posted by akuma

Giorgio Terruzzi è uno dei tre più grandi giornalisti sportivi




Bellissimo anche "sfide" (passato sulla rai tempo fà) dedicato ad Ayrton, ogni volta che lo rivedo mi vengono i lucciconi (così come quello su Gilles)




Questo è quello che scrissi sul forum Yellowelise



"01-05-2008, 04:41 AM

Ero lì, due minuti fà...

Lì nel letto a rimurginare, come tutte le volte prima di dormire, ai pensieri della giornata appena finiti.

Facevo il check per il week end...

1° Maggio -> Festa -> poi venerdì si và a vedere i kart -> devo comprare il casco -> ah già l'Arai, che bello, poi lo faccio livreare come quello di Senna, cioè di Capelli....

Pausa.


Rewind.


1° Maggio -> Festa -> poi venerdì si và a vedere i kart -> devo comprare il casco -> ah già l'Arai, che bello, poi lo faccio livreare come quello di Senna, cioè di Capelli....



Cazzo!



Impossibile dimenticare.


Sì, tanto non dormo... Ora riapro Explorer e scrivo due righe per salutare Magic.

Già, ma che scrivo?

Ah sì, del frastuono della Rivazza certo... Del gruppone che passa sfrecciando compatto nei primi giri, di un bimbo di 13 anni che chiede al cugino di fare una foto a Lui, a Senna...

"Dai, l'hai fatta?"
"No, al prossimo giro"

Già, sembra un film.

Ma quel prossimo giro Ayrton non lo fece mai.

"Senna è uscito al Tamburello"

Sentenziava lo speaker del circuito

E la Rivazza, in tutta risposta, emetteva un boato di felicità....

Larini Secondo, Larini secondo!!

Poi, bandiera rossa.

L'elicottero che ci passa sopra la testa...

Applausi scroscianti

"Vai Ayrton!"

Dopodichè, il nulla.

Non ricordo nulla.

La mente mi proietta direttamente a qualche ora dopo, sull'E45, in auto verso casa.

Papà, accendi un pò la radio...

".....Ricordiamo ancora gli esordi del campione brasiliano con i kart, dove fin da giovanissimo faceva vedere la classe di cui era dotato... e poi tutta la gavetta per arrivare in Formula1... l'epico Montecarlo con la Toleman..."

Quando parlano così vuol dire che si mette male...

e poi lo dissero chiaramente


"Ayrton Senna è morto"

Ricordo di aver pianto, in silenzio.

Il mio primo GP

L'ultimo per il più grande di sempre.







Bene.



Dopo tutto questo pensare, e raccogliere le idee nella mente, per scrivere qualcosa....


Apro il search e.....

"15-05-2007, 18:09

1 maggio 1994.
una data che non potrò mai scordare.
non solo per il motivo più ovvio, ma perchè ha significato veramente qualcosa per me.

di lì a qualche giorno avrei compiuto 13 anni, e mio Padre mi "regalò" la trasferta per un gran premio.
Io (ed anche lui) non ne sapevo quasi nulla di alettoni e pistoni, mi limitavo a guardare i Gippì alla Tv la domenica insieme alla mia famiglia...certo le macchine erano belle, ma dopo il podio...morta lì.

quel giorno arrivammo ad Imola prestissimo, e per "ammazzare" la mattinata ci fermammo a far colazione in un bar dove ebbi il primo shock del week end: da perfetti ignoranti non avevamo seguito le prove ed aprire il Corriere dello sport e trovarsi la foto di Ratzenberger col capo reclinato nei resti della sua Simtek mi fece rabbrividire...morto.un flap volato via e ciao ciao...lì compresi la drammaticità degli incidenti, visti sempre come una cosa lontana, che capita sempre agli altri...lì, a qualche km da me...il giorno prima un ragazzo era morto. Ed un'altro c'era andato vicino (Barrichello che rischiò la strage in variante bassa)

è inutile descrivervi tutta la giornata, ma la prima volta che sentii (ancora fuori dai cancelli) il latrato animalesco di un motore di F1 mi scattò qualcosa dentro, rimasi incantato a sentire quella melodia che riecheggiava tra la collina della rivazza e la "buca" delle acque minerali...ed ancora non avevo visto nulla....
Mi ricordo il tifo esagerato, i ferrarsti che tiravano dei sassolini sulle tende dei tedeschi-filoSchumacheriani (al'epoca "il nemico") l'odore di salsicce e cipolle e le lattine di birra sparse dappertutto...
Mi ricordo il rombo di tutte quelle macchine che passavano insieme nei primi giri...
Mi ricordo che dissi a mio cuGGino "scatta una foto a Senna", e lui "è già passato, al prossimo giro..."
Mi ricordo le parole dello speaker "Senna è uscito!"
Mi ricordo il boato della "collina della passione", tutti felice per Larini, che diventava secondo....
Mi ricordo l'elicottero bianco e rosso sopra le nostre teste, e gli applausi scroscianti che lo accompagnavano...
e poi non ricordo più nulla, lì non sapevamo ancora nulla....
In macchina, sulla strada del ritorno, per radio dissero che il più grande s'è n'era andato via.
Io non lo conoscevo, avevo visto qualche gara in tv con gli occhi di chi giocava ancora con le Majorette...
ma ricordo che piansi.
e da quel giorno le macchine diventarono la mia più grande e duratura passione di sempre.
da quel punto in poi cercai di conoscere Ayrton, libri-VHS-DVD...mi aiutarono a capire chi era stato e che persona fosse...
ancora oggi rimpiango di non aver avuto modo di vederlo con gli "occhi di adesso"....penso che mi avrebbe emozionato vederlo tirare una staccata, o controllare una derapata...ne ho viste "tante" di corse ed ho visto altrettanti piloti, ma anche se Lui non l'ho mai visto, è quello che sento di conoscere ed ammirare più di ogni altro.


scusate per il post da "libro cuore", ma per me quel giorno ha fatto da "spartiacque" per tutti gli anni a venire.

p.s.

da ricordare anche il botto alla partenza con morti e feriti in tribuna, e l'incidente di Alboreto ai box..."

l'ho riletto tutto d'un fiato, con i brividi.






Ciao Ayrton"












Ed anche adesso, a rileggerlo per l'ennesima volta, ho di nuovo i brividi lungo la schiena.





Serpenti si nasce...

Go to Top of Page

Huhi
Senzassetto&motore

Italy
5659 Posts

Posted - 25/02/2009 :  18:51:11  Show Profile  Visit Huhi's Homepage  Reply with Quote
Bellissimo ragazzi....

Anch'io ho vissuto i primi gran premi da bambino e in qualche modo sono legati a Senna. Al primo GP visto dal vivo, Paul Ricard 1987, Senna uscì proprio dov'ero io, alla Signe...

Poi a SPA nel 1991 lo incontrai fuori dall'albergo, mentre scendeva dal suo elicottero. Non riuscii a dire niente, ma il giorno dopo andai ad applaudirlo in mezzo alla pista in una pacifica invasione della pista/strada di Francochamps.

...anch'io quel primo Maggio sono stato molto male. E ricordo di aver fatto una cosa molto importante per me: era il giorno stabilito per la prima uscita ufficiale con il foglio rosa....in pratica l'evento che aspettavo dal 17 Aprile 1975.

Dopo l'incidente, la notizia, il dramma decisi di andare e guidare, di continuare a coltivare la passione, anche quando ti fa molto male.


Lorenzo "Huhi" Corsani



Go to Top of Page

mr.magoo87
caga sugli etilometri (beve dal culo!??)

Japan
2718 Posts

Posted - 25/02/2009 :  19:10:51  Show Profile  Visit mr.magoo87's Homepage  Reply with Quote
Io Senna lo vidi correre.
Prove del Sabato del GP d'Italia 1991.
Avevo 4 anni.
Mio Zio,grandissimo appassionato,mi portò a vedere le F1 e il mio idolo di bambino Ayrton.
li mi impiantò il gene e la passione per le Auto.
Ricordo benissimo il rumore fortissimo,le staccate,la velocità con cui passavano davanti ai miei occhi... macchine azzurre,gialle,blu e gialle... ma io avevo occhi solo per quelle bianche e rosse... fu forse una delle giornate più belle della mia vita e ancora ringrazio per averla vissuta...

Il 1o maggio 1994 ero a casa,davanti alla TV a vedere il GP.
Non capii subito cosa fosse successo... anzi... del dopo la corsa non ricordo nulla se non un lungo pianto di un bimbo di 7 anni.
Mia madre più di una volta mi disse che io capii solo quando le chiesi se Ayrton ci sarebbe stato al GP successivo...

Go to Top of Page

akuma
Re WTCC World Champion & Italian Clio Cup

Italy
3123 Posts

Posted - 25/02/2009 :  19:41:03  Show Profile  Visit akuma's Homepage  Click to see akuma's MSN Messenger address  Reply with Quote
Con lui è morta la mia adolescenza, non ho più amato e gioito per nessuno come ho fatto per lui...

Non è un caso se il sangue del mio sangue ha il suo nome nella carta di identità



PS: Devo ammettere che oggi a 35 anni con la disillusione che si ha a questa età, nonostante tutto, quel 46 è l'unico che mi sento di affiancargli come capacità di farmi produrre adrenalina seduto sul divano
Cosa intendo? Che non sara Donington 1993... ma fatevi un giro quì e godete... http://www.youtube.com/watch?v=IPUPeTI9r_4

...se mi chiedi di spiegartela... non puoi capirla... E.F.




Go to Top of Page

Leo
FACEPLANT

Brazil
7552 Posts

Posted - 25/02/2009 :  20:33:22  Show Profile  Visit Leo's Homepage  Click to see Leo's MSN Messenger address  Reply with Quote
Che dire.
Se ne sente tanto, tanto la mancanza.

Leggere queste righe, vedere uno spezzone video, anche un semplice audio, sono cose che fanno venire sempre un nodo in gola e gli occhi lucidi.

Manca tanto.

Go to Top of Page

cobra_OTG_427
Re Catapultatore

12899 Posts

Posted - 26/02/2009 :  09:11:11  Show Profile  Visit cobra_OTG_427's Homepage  Click to see cobra_OTG_427's MSN Messenger address  Reply with Quote
io di Senna ho un ricordo molto particolare, legato al mio sfegatato tifo Ferrarista.
GP d'Italia 1988, primo Magic con dietro Berger-Alboreto. grazie al mio capo dell'epoca ero seduto in tribuna Cariplo sul rettilineo di partenza, e a pochi giri dalla fine ho sentito un boato che arrivava dalla prima variante. Senna in un doppiaggio era uscito, e a 3 settimane dalla morte del Drake le Ferrari arrivarono prima e seconda. a MONZA.

"Seem al muund in duu e voen me sta soi ball"(DVDS)
Go to Top of Page

Huhi
Senzassetto&motore

Italy
5659 Posts

Posted - 26/02/2009 :  09:18:49  Show Profile  Visit Huhi's Homepage  Reply with Quote
quote:
Senna in un doppiaggio era uscito, e a 3 settimane dalla morte del Drake le Ferrari arrivarono prima e seconda. a MONZA.




Ricordo benissimo quel GP, ero in piedi sul divano in pratica

Lorenzo "Huhi" Corsani



Go to Top of Page

HD
Cintura nera di Gif

USA
2338 Posts

Posted - 26/02/2009 :  11:34:53  Show Profile  Visit HD's Homepage  Click to see HD's MSN Messenger address  Reply with Quote
Quando TUTTI nel 1990m a Monza erano in Goodyear a tifare Ferrari, io col papà a Strombazzare ed esultare ad ogni passaggio di Senna.
E la gente che ci guardava male...

Go to Top of Page

MandoRD
LaScaccia

Italy
10955 Posts

Posted - 26/02/2009 :  12:13:40  Show Profile  Visit MandoRD's Homepage  Reply with Quote
Abitavo ancora nella vecchia casa, a Passirana, e avevo 17 anni.

Ero con un mio compagno di squadra e il fratello di un altro mio compagno di squadra. A casa da soli, mangiando le patatine e guardando il GP. "Tenevamo" tutti la Ferrari ma parlavamo di NBA.

Bum, botta...e il casco giallo che penzola, barcolla, in maniera innaturalissima.

E' un ricordo talmente limpido che mi sembra di rivedere la scena di me davanti alla tv, chiarissima e in terza persona.

E' come se mi fosse scattata una molla in testa.

Mi alzo con le mani fra i capelli, le spalle insaccate e la faccia raggrinzita:
<<"no no no...no, lui no">>.

Sarà brutto da dire ma lo dico lo stesso: fino a quel momento non avevo capito chi era Senna. Di solito, quando qualcuno muore, diventa buonissimo, bravissimo, onestissimo e un sacco di altri "issimi" ancora. Biognerebbe riuscire a moderare questo buonismo perchè poi, quando serve un "issimo" VERO...sembra si dicano le solite cazzate.

Era talmente speciale che ha colpito (e forte) anche chi, me ad esempio, non aveva il casco giallo in miniatura sul suo comodino.

Non sono MAI stato un suo tifoso ma, essendo un estimatore del TALENTO a prescindere, ero completamente affascinato da lui...era bello persino vederlo uscire dalla macchina, mettersi i guanti, appoggiare le mani sul volante.

In tutti gli sport, quelli che fanno ciò per cui SONO NATI si distinguono immediatamente dagli altri, anche nei più piccoli movimenti e anche se hanno bacheche più vuote di altri.

Sarei un pessimo presidente e un pessimo manager; ancora peggio, sarei un pessimo allenatore, di un qualsiasi sport.
Fosse per me, farei "giocare" (o guidare) solo i Predestinati, cazzo.

Sarei pessimo perchè, notoriamente, su X Predestinati...solo pochissimi diventano vincenti e, ancora meno, diventano dei Campioni.

Senna è stato uno di questi e mi spiace solo averlo capito quel primo maggio.

Adesso, è troppo comodo mettersi il modellino del casco giallo sul comodino.
Go to Top of Page

The Lone Ranger®
il giardiniere

2306 Posts

Posted - 26/02/2009 :  13:48:03  Show Profile  Visit The Lone Ranger®'s Homepage  Reply with Quote
Come il Mando nemmeno io sono mai stato suo tifoso. Anzi.....

Pero' certo che dietro ad un volante quel uomo era un demonio.

Lo ricordo al suo esordio in F1 a Monaco sotto un diluvio a sfogliare il programma della gara per capire chi fosse quel folle che girava sul bagnato ad un ritmo visibilmente superiore a tutti gli altri...

Quando vivevo in Brasile, un collega era il corrispondente per il Brasile del Guerrin Sportivo e preparo' un articolo su di lui.

Lo accompagnai quando ando a fare le foto dell'ufficio di Senna a Sa Paolo. Lui non c'era chiaramente ma ricordo bene un armadio con le coppe dei mondiali vinti e i caschi d'oro di Autosprint.

In tempi precedenti mi era anche capitato tra le mani un suo biglietto da visita. Ne avevo fatto una fotocopia senza sapere bene chi fosse poi persa.

Quel GP di Imola ero sempre a San Paolo in Brasile assistendo alla corsa insieme agli amici brasiliani.

Ricordo le loro lacrime e incredulita' per la morte del migliore di tutti. Sembrava impossibile che fosse toccato a lui...

Poi siamo andati ad assistere alla sfilata della sua salma su un carro dei pompieri.

C'erano letteralmente centinaia di migliaia di persone a rendergli l'ultimo omaggio.

In Brasile ancora oggi e' l'eroe nazionale per eccellenza.

Ho comprato pochi giorni la sua morte dopo la magliettta con la famosa Esse di Senna. E' ancora sigillata nella confezione.

Speriamo di non dovere mai piu' vivere giorni cosi' tristi....

The Lone Ranger®
Texas Rangers

Il Ranger perde cavalli ma non il vizio....
Go to Top of Page

Finnico
un nuovo comunista

Finland
2124 Posts

Posted - 26/02/2009 :  14:46:43  Show Profile  Visit Finnico's Homepage  Reply with Quote
quote:
Originally posted by MandoRD


E' un ricordo talmente limpido che mi sembra di rivedere la scena di me davanti alla tv, chiarissima e in terza persona.



Esattamente come il Mando ricordo quei momenti come fosse ieri
Da sempre suo tifoso, ricordo le discussioni con amici sostenitori di Prost; ero solito guardare i GP con mio papà, quel giorno era in Francia per lavoro, mi ricordo ancora la nostra telefonata internazionale più o meno senza parole dopo l'incidente.

Ho ancora sigillato in una busta quel maledetto Autosprint con copertina completamente nera e una sola scritta rossa "E' morto Senna"


Finnico's Flickr
W.Rohrl:"If I want to buy a car, for the next 20 years, I would always take a manual gearbox. I always want that it is my talent to make the car fast
Go to Top of Page

tubaz
Miatista

Italy
445 Posts

Posted - 18/03/2009 :  20:23:43  Show Profile  Visit tubaz's Homepage  Reply with Quote
Intanto per cominciare voglio ringraziarvi per questo topic, davvero di cuore.

Poi devo dirvi che mi piace leggere in voi l'onestà intellettuale; mi riferisco a chi ai tempi lo vedeva come avversario, non lo tifava etc, (vedi i posto di Cobra, Lorenzo, LongRanger e del Mando); tutto questo aiuta a pesare meglio (e in positivo) i vostri giudizi post-mortem perchè come ha scritto Mando, da morti sono tutti buoni e pochi dicono ancora contro. Invece ai tempi c'era l'ovvio dualismo ferrarista vs senna e il meno comprensibile ma comunque umano tifo contrapposto Senna vs Il professore.

Già, credo che quel nomignolo "il professore" me l'abbia già fatto digerire male, poi con i fatti, godetti (si puo' dire?) come un topo...
La Ferrari mi piace mi esalta ma alla fine, da tempo ho compreso che io riesco a tifare sul serio solo il pilota, non mi interessa molto cosa guida (quindi l'apice lo raggiunsi con Gilles, raro caso x me di "mio pilota" su Ferrari); questo è il motivo per cui Shummy non mi è mai entrato nel cuore (e che ci posso fa..)

Ma tornando a Magic, quel primo maggio stavo tornando da un bellissimo wend lungo con mia moglie e la ns miata in quel delle province di Treviso, Padova Venezia. Tornando decidemmo di passare a trovare dei ns amici in provincia di Vicenza. Arrivati lì, dopo i primissimi saluti, subito lui con faccia scura mi disse "hai saputo di Senna?". Subito il mio cervello cortocircuitò al sabato 8 maggio 1982.....capii....non vidi quindi in diretta il fatto.
Posso solo dire che anche a distanza di giorni, come mi successe con Gilles (ma li avevo 19 anni, con Ayrton 31..) piansi come se avessi perso un carissimo amico, sono cose poco spiegabili ma successe, e leggo che successe anche a qualcuno di voi.

Per finire, dato che sopra ho visto un link di Laguna Seca massicccissimo numero 46, non posso fare a meno di linkare il mitico ultimo giro di Zanardi a Laguna Seca 1986, perchè in fondo, tolte le casacche, i marchi, il tifo di "nazione", ci entusiasmano i veri cavalieri del rischio!
http://www.youtube.com/watch?v=6bLSNIfO6LM

Ciao
Tubaz
RWDF
Go to Top of Page

Ayrtonoc
Cauboi

South Africa
2948 Posts

Posted - 20/03/2009 :  10:16:12  Show Profile  Visit Ayrtonoc's Homepage  Click to see Ayrtonoc's MSN Messenger address  Reply with Quote
Avere la possibilità di "vivere" i Campioni, è un privilegio unico

Go to Top of Page

cobra_OTG_427
Re Catapultatore

12899 Posts

Posted - 01/05/2010 :  19:21:36  Show Profile  Visit cobra_OTG_427's Homepage  Click to see cobra_OTG_427's MSN Messenger address  Reply with Quote
Ciao Ayrton

"Seem al muund in duu e voen me sta soi ball"(DVDS)
Go to Top of Page

Ayrton76
er Brugola

Italy
2177 Posts

Posted - 01/05/2010 :  19:34:11  Show Profile  Visit Ayrton76's Homepage  Click to see Ayrton76's MSN Messenger address  Reply with Quote
Obrigado Ayrton.

"E' strano. Proprio quando penso di essere andato il più lontano possibile, scopro che posso spingermi ancora oltre.."
Go to Top of Page

CiaBatta
I segni paragrafemici prima di tutto

Italy
3319 Posts

Posted - 01/05/2010 :  20:08:56  Show Profile  Visit CiaBatta's Homepage  Reply with Quote
quote:
Originally posted by CiaBatta

Ed anche adesso, a rileggerlo per l'ennesima volta, ho di nuovo i brividi lungo la schiena.



Once more.

Ciao Magic!
Go to Top of Page

Karter
Formerly known as the son of tdfkaf_it

1777 Posts

Posted - 01/05/2010 :  20:21:14  Show Profile  Visit Karter's Homepage  Click to see Karter's MSN Messenger address  Reply with Quote
io non lo dimentico .

ciao ayrton
Go to Top of Page

mr.magoo87
caga sugli etilometri (beve dal culo!??)

Japan
2718 Posts

Posted - 01/05/2010 :  21:04:49  Show Profile  Visit mr.magoo87's Homepage  Reply with Quote

ciao ayrton

Go to Top of Page

Leo
FACEPLANT

Brazil
7552 Posts

Posted - 01/05/2010 :  21:17:13  Show Profile  Visit Leo's Homepage  Click to see Leo's MSN Messenger address  Reply with Quote
.
Go to Top of Page
Page: of 5 Previous Topic Topic Next Topic  
Next Page
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
KUABAFORUM 2021 © Velocelebri 2001 | Kuabateam 2003 Go To Top Of Page
Snitz Forums 2000